Cartello delle telecamere di videosorveglianza: cosa indicare

cartello telecamere videosorveglianza
Cartello delle telecamere di videosorveglianza: cosa indicare 4.50/5 (90.00%) 3 voti

Il cartello delle telecamere di videosorveglianza è un accessorio fondamentale quando si installa un sistema di questo tipo, ad esempio nei pressi di un edificio o comunque in qualsiasi area da sottoporre a controllo e a monitoraggio attraverso delle telecamere specifiche. Ma quali sono le normative che riguardano il cartello di avviso per le telecamere di videosorveglianza? Senza dubbio è bene considerare che è obbligatorio installare un cartello di segnalazione in presenza di un sistema di videosorveglianza. Se il cartello non è presente o è compilato in modo errato, potrebbero intervenire delle sanzioni, che possono essere anche di un importo elevato.

Il cartello di avviso è obbligatorio

Il cartello per le telecamere di videosorveglianza, come abbiamo visto, è obbligatorio in presenza di un sistema che effettua delle riprese, perché in ogni caso si tratta di registrazioni che riguardano dei dati personali che vengono considerati sensibili.

Per questo motivo è essenziale sistemare anche un cartello di avviso che informi della registrazione. Non è sufficiente che nel cartello sia indicata soltanto la dicitura di area videosorvegliata, ma devono essere presenti anche altre indicazioni precise.

Le indicazioni che devono essere presenti

Tra le indicazioni che devono essere presenti in un cartello di avviso di questo tipo c’è quella che riguarda il nome del responsabile o comunque di chi conserva i dati registrati con le telecamere. Per questo deve essere presente sempre la dicitura “la registrazione è effettuata da” seguita dal nome e dal cognome del responsabile.

Inoltre deve essere presente la dicitura “per fini di”, seguita dai motivi per i quali si effettua la registrazione delle immagini. Secondo le norme, infatti, devono essere necessarie delle motivazioni importanti alla base delle registrazioni effettuate con le telecamere.

Ricordiamo inoltre che non sono stabilite dalle normative delle particolari quantità in merito al numero dei cartelli delle telecamere di videosorveglianza da posizionare in un determinato luogo. Non importa quindi quanti siano i cartelli, è essenziale però che questi avvisi siano individuabili e visibili in modo semplice. Sarebbe importante posizionare i cartelli delle telecamere di sorveglianza in modo da avvertire chi si avvicina al luogo in cui sono presenti le telecamere, anche prima che entri nell’area sottoposta al controllo con le registrazioni.

È bene quindi sempre essere informati sulle normative in vigore anche in questo settore, anche per evitare possibili sanzioni elevate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *