Sistema d’allarme e gestione da remoto

Sistema d’allarme e gestione da remoto 4.60/5 (92.00%) 2 voti

Buongiorno,

in casa, da due anni ormai, ho un sistema d’allarme filare con centrale a 4 zone e 4 sensori infrarossi montati in linea, oltre a 3 sensori disposti nelle stanze. L’impianto si attiva e disattiva con una chiave di prossimità.

Finora tutto bene, ma adesso è sorta una nuova esigenza, cioè quella di gestire l’impianto quando sono fuori, magari usando il computer o lo smartphone.

Quello che mi interessa maggiormente è attivare e disattivare l’allarme, gestire alcune zone e controllare le stanze attraverso delle microcamere.

Si può fare?

Massimo

Ciao Massimo,

tutto si può fare! Realizzare l’ascolto ambientale e il controllo attraverso webcam o telecamera IP è facile ed economico, puoi sfruttare una delle tante applicazioni che trovi su internet oppure sfruttare il software che vendono insieme alla telecamera.

Per una questione di sicurezza sconsiglio la gestione delle zone da remoto, mentre per l’attivazione/disattivazione devi controllare in centrale e capire se permette l’esternalizzazione.

Spero di esserti stato d’aiuto.

7 thoughts on “Sistema d’allarme e gestione da remoto

  • 9 marzo 2016 at 14:35
    Permalink

    Con l’allarme è necessario usare le APP fornite oppure ne esistono anche di generiche?

  • 5 maggio 2016 at 15:28
    Permalink

    Per Cristiano: si possono usare più dispositivi per accendere spegnere l’allarme;
    comunque anche acquistare le chiavi successivamente si può fare però tieni presente che dovrai provvedere alla memorizzazione in centrale.

  • 9 maggio 2016 at 07:29
    Permalink

    Ciao, io volevo sapere se è possibile usare contemporaneamente sia i telecomandi che le chiavi di prossimità (che credo siano le cosiddette chiavi a sfioramento).
    Se si, li posso aggiungere successivamente alla prima installazione?
    Ho notato che per attivare l’allarme devo necessariamente trovarmi di fronte al lettore, mentre col telecomando sarebbe più pratico!
    Grazie tante

  • 11 maggio 2016 at 14:03
    Permalink

    Ciao,
    credo sia meglio utilizzare le app indicate dall’azienda costruttrice. Si possono scaricare su tutti i sistemi operativi e fra le tante funzioni ci sono il controllo dello stato di armamento dell’impianto; la possibilità di attivare e disattivare.
    Ciao e alla prossima
    Vincenzo

  • 27 giugno 2016 at 07:31
    Permalink

    In effetti i telecomandi risultano più comodi visto che si possono usare a distanza..da fuori casa, dal garage, dal letto 🙂 !

  • 13 luglio 2016 at 10:46
    Permalink

    Da che distanza si possono usare i telecomandi?

  • 5 agosto 2016 at 23:09
    Permalink

    i telecomandi generalmente hanno una copertura di 15 metri circa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *