Allarme fai da te

Allarme fai da te 4.10/5 (82.00%) 3 voti

Il dubbio amletico che ciascuno di noi non riesce a superare è quello che separa il basso costo di acquisizione di un prodotto e la sua potenziale capacità di raggiungere adeguatamente lo scopo.

In parole povere, se decido di comprare un prodotto a basso costo, soprattutto di tipo elettronico ma, per ovvi motivi legati alla incipiente crisi economica, ad un costo contenuto, rischio seriamente di ritrovarmi in mano una cineseria inutilizzabile o, al contrario esiste la possibilità concreta di ricercare e reperire anche prodotti a basso costo come un allarme fai da te in grado di garantire affidabilità e stabilità di funzionamento?

Ora ragazzi, è chiaro che qui nessuno è disposto a farsi prendere per i fondelli e se parliamo di allarme fai da te, dobbiamo essere consapevoli che questo dovrà rispondere a requisiti di fondamentale importanza.

Si tratterà, è vero, di impianti “entry level” ma questa loro particolare natura non confligge necessariamente con il concetto di qualità, affidabilità e facilità di installazione.

Si tratta, di prodotti che come noto godono delle medesime certificazioni di qualità che la norma impone per gli stesi impainti con caratteristiche più complesse e questo li rende altamente affidabili e sicuri.

Si tratta di una particolare nicchia di prodotti nel settore degli allarme fai da te che, grazie a logiche ormai globalizzate di distribuzione commerciale, possono raggiungere livelli di diffusione capillare in assenza di reti fisse di distribuzione che garantiscono la possibilità di un prezzo al pubblico, iniziale veramente competitivo.

Con questi prodotti, ciascuno di noi, dotato di elementari doti di manualità potrà pensare di realizzare in piena autonomia un ottimo impianto di allarme casa, sia esso wirelesse che filare, senza doversi destreggiare tra tecnici e muratori dentro casa.

Proprio questa serie di ragioni, in tempi di profonda crisi economica come quelli che stiamo attraversando, spingono sempre più utenti alla ricerca di prodotti di questo tipo.

Come dicevamo, infatti la ricerca di un allarme fai da te comincia proprio attraverso l’iniziale presa di coscienza circa la necessità di dotarsi di un buon allarme casa e passa attraverso le regole non scritte della rete.

In rete, proprio come dicevamo, avviene il primo approccio con apparecchiature della specie e pian piano ci si rende conto della enorme offerta di prodotti dedicati alla sicurezza domestica che ci vengono offerti a prezzi che altrimenti sarebbe difficile trovare.

Queste sono dunque le ragioni per cui, chiunque abbia un minimo di manualità, debba iniziare il proprio approccio al problema proprio attraverso il web in quanto solo in questo luogo virtuale troverà ciò che cerca.

2 thoughts on “Allarme fai da te

  • 6 giugno 2017 at 12:08
    Permalink

    ma secondo voi riesco a montarlo da solo? sennò che senso ha………………

  • 6 giugno 2017 at 22:53
    Permalink

    Da dove devo partire per progettare un impianto di allarme casa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *