Come proteggere una casa isolata

Come proteggere una casa isolata 4.00/5 (80.00%) 2 voti

Salve,

ti scrivo perché sono alla ricerca di una soluzione che mi permetta di proteggere la casa e allo stesso tempo la mia famiglia. Non ho molti oggetti di valore all’interno della villa, ma so bene che può attirare l’attenzione dei malintenzionati, soprattutto perché è in una zona isolata.

Vorrei un impianto antifurto completo di sirena per esterno, ma ho il dubbio che non possa bastare a tenere lontani i ladri, pensi sia necessario un combinatore telefonico collegato a un istituto di sorveglianza? Per contenere i costi vorrei orientarmi sui sensori per interno evitando di proteggere il giardino, cosa ne pensi?

Grazie

Alessandro

Ciao Alessandro,

posso dirti che la sirena da esterno è molto utile, anche solo come deterrente: i ladri vedendola da fuori, sanno che in quella casa c’è un sistema antifurto e, se possono, la evitano. Se poi, invece, decidono di introdursi lo stesso, il rumore della sirena ne affretta i tempi di permanenza all’interno, in quanto sanno che da un momento all’altro qualcuno potrebbe intervenire e beccarli sul posto.

Ovviamente una sirena da sola non può fare molto, quindi se vuoi/puoi collega pure l’impianto a un combinatore telefonico che, in caso di allarme, avvisi in primis te, ma anche amici, vicini di casa e forze dell’ordine, puoi valutare anche il collegamento a un istituto di vigilanza, ma ti dico che i prezzi dipendono da quanto dista la tua casa dalla loro sede. Se sei davvero intenzionato ti consiglio di chiedere un preventivo e farti un’idea.
Se pensi di acquistare un numero sufficiente di sensori e contatti per la protezione interna, per il momento puoi anche evitare di installare sensori all’esterno, ma non appena il budget te lo permetterà, secondo me, dovresti espandere l’impianto con qualcosa per la protezione del giardino.

2 thoughts on “Come proteggere una casa isolata

  • 31 maggio 2016 at 12:51
    Permalink

    ti consiglio anche una telecamera, così ti puoi collegare anche da smartphone e controllare
    cosa succede in casa.

  • 13 agosto 2016 at 07:47
    Permalink

    La telecamera va collegata alla centrale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *