Installatore di antifurto o fai da te?

installatore antifurto
Installatore di antifurto o fai da te? 4.40/5 (88.00%) 5 voti

Quando compriamo un antifurto, dobbiamo essere consapevoli di come esso sia composto. Questo ci aiuterà sicuramente a scegliere anche l’installatore per antifurto che si adatta più alle nostre esigenze. In genere un sistema di sicurezza per la casa è costituito da alcune componenti fondamentali. C’è la centralina che costituisce il cuore del sistema e ha il compito di gestire l’intero antifurto, ricevendo i segnali e rielaborandoli. Poi un’altra componente fondamentale dell’antifurto è rappresentata dai sensori di movimento, in grado di rilevare l’eventuale intrusione dei malintenzionati. Inoltre un antifurto ha spesso la sirena per evidenziare il segno che sia avvenuta un’effrazione.

L’installazione dell’antifurto wireless

Oggi molti ricorrono all’installazione di un antifurto wireless. Si tratta dell’antifurto senza fili, per il quale spesso non c’è la necessità di fare affidamento su un vero e proprio installatore. Naturalmente l’intervento di un tecnico specializzato è molto importante, perché evita di incorrere in alcune problematiche che potrebbero manifestarsi con l’autoinstallazione e che non sapremmo altrimenti come risolvere.

Tuttavia l’antifurto wireless dal punto di vista dell’installazione presenta dei vantaggi molto evidenti. Infatti possiamo acquistare anche dei kit già predisposti, che ci aiutano ad installare in maniera perfetta tutte le componenti.

Si tratta di kit per la sicurezza senza fili, che si rivelano facili da installare anche perché non occorre fare interventi che riguardano le opere murarie, interventi che spesso richiede un antifurto cablato e che quindi possono rendere più complicata l’installazione.

Come è possibile integrare l’antifurto fai da te

Vogliamo sottolineare in maniera importante come la presenza di un installatore per antifurto possa essere essenziale. Tuttavia è bene ribadire che ci sono anche delle situazioni in cui ricorrere al fai da te potrebbe rappresentare una comodità.

Questo anche perché non bisogna dimenticare che è possibile ampliare poi l’antifurto e i sistemi di sicurezza in generale con l’installazione di altre componenti, come per esempio il collegamento della centralina al nostro smartphone, per monitorare la situazione, per ricevere notifiche di allerta e per chiamare eventualmente le forze dell’ordine tempestivamente.

Possiamo ampliare l’antifurto installando anche dei sensori magnetici per le porte e per le finestre della casa oppure possiamo affidarci ai moderni sistemi di videosorveglianza, per esempio installando delle telecamere IP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *