Quale telecamera scegliere per la sorveglianza nei sistemi di sicurezza

Quale telecamera scegliere per la sorveglianza nei sistemi di sicurezza 5.00/5 (100.00%) 1 voti

La videosorveglianza è diventata un aspetto fondamentale nei sistemi di sicurezza per la casa, uffici o aziende. Avere la possibilità di tenere controllata la proprietà privata di ognuno di noi 24 ore su 24 è importante e ci fa stare tranquilli. Visto che i costi nel corso del tempo si sono abbattuti un sistema di videosorveglianza è ora alla portata di tutti, approfittiamone.

Il componente principale del nostro antifurto è rappresentato dalla telecamera, a circuito chiuso ovviamente, che trasmette solo per noi.
Il problema ora è: quale telecamera scegliere per l’allarme di casa o ufficio? Al giorno d’oggi le telecamere videosorveglianza più diffuse sono due: le DOME e le BULLET. Nate più o meno tutte e due nello stesso periodo circa dieci anni fa, le prime sono a forma sferica, come una cupola, mentre le seconde assomigliano ad un sigaro o ad una canna di fucile.

Qual’è la differenza tra le due? Nessuna se non la forma. Entrambi possiedono gli stessi componenti: un sensore CCD, lenti, scocca, luce infrarossi se prevista, sistema di motorizzazione se previsto.

A questo punto la scelta dipende da voi. Diciamo che le DOME per la loro forma sferica stanno bene appese ad un soffitto, mentre le Bullet si sposano bene appoggiate ad una parete, ma è soggettivo. Scegliete invece in base alle vostre esigenze confrontando le varie caratterstiche della videocamera di sorveglianza.

Che angolo dovete coprire? Scegliete la lente giusta. In che condizioni di luce deve lavorare? Se scarsa prendetene una molto sensibile oppure dotata di raggi infrarossi per l’illuminazione notturna. La telecamera serve per l’esterno o interno? Nel primo caso prendete una con IPX (grado di protezione agli agenti atmosferici alto) e scocca esterna.
Che distanza deve coprire la telecamera? Anche in questo caso scegliete quella che riesce a mettere a fuoco anche oltre i 30 metri. Cablata o wireless? Insomma fate mente locale a quello che vi serve e date queste indicazioni al fornitore o installatore.

A proposito di installazione, state attenti a dove le mettete. Quelle con raggio ad infrarossi per l’illuminazione non vanno d’accordo con superfici riflettenti, quindi non montatele davanti a specchi o altre cose che possono far rimbalzare i raggi, rovinerebbero la visione dell’immagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *