Consigli per Evitare i Furti nella Casa, dalla luce accesa all’ Antifurto

Vota il post

Un equipe di criminologi dell’ Università di Charlotte nello Stato della North Carolina in Usa ha effettuato uno studio, pubblicato con il nome “understanding decisions to burglarize from the offender’s perspective“, tradotto: capire le decisioni sui furti dal punto di vista del ladri.

Si tratta di un interessantissima ricerca estratta dai colloqui avuti dai ricercatori su 422 detenuti per furto. Ne è uscito fuori un compendio con una serie di consigli per prevenire i furti nella propria abitazione.

Una delle prime “chicche” che esce fuori dagli intervistati è che la maggiorparte di loro improvvisava, ovvero non assumeva informazioni sulla casa da svaligiare (solo il 12% degli intervistati lo ha fatto). Quindi per i ladri era importante gli indizi raccolti sul momento che facevano preferire una casa rispetto ad un’altra.

Quale sono i fattori che tengono lontani i ladri dal tentare di entrare in una casa:

  • presenza di persone all’interno dell’appartamento (60 percento)
  • vicinanza di poliziotti o di pattigliamenti (55 percento)
  • rumori che provengono dall’appartamento (48 percento)
  • presenza di antifurto o allarme (46 percento)
  • la vista di vicini (45 percento)
  • la presenza di telecamere di videosorveglianza (42 percento)
  • presenza di traffico vicino casa (41 percento)
  • mancanza di via di fuga per scappare una volta terminato il furto (37 percento)
  • presenza di un auto all’interno del cancello se si tratta di villa (35 percento)
  • presenza di cani (34 percento)
  • sbarre di ferro alle finestre (25 percento)

Come si accertano i ladri se la casa è vuota:
gli intervistati  hanno risposto in varie maniere. Si va dal più semplice :”suonare il campanello” all’ osservare le serrande aperte durante il giorno. Controllo dell’ accumulo della posta. Un trucco che utilizzano i ladri è , in caso di presenza di motore di condizionatore, se questo sia in funzione durante le giornate di calura estiva con le finestre chiuse.

Come difendersi:
i consigli per tenere lontani i ladri dalle case sono vari: lasciare accesa la televisione, oppure impostare un’accensione automatica o spegnimento ad intervalli pero’ irregolari.
Lasciare la luce accesa dato che l’illuminazione fa da doppio deterrente: dimostra che c’è qualcuno e non fa avvicinare i ladri alle finestre perchè la loro sagoma diverrebbe visibile.

Anche la posizione della casa non è da sottovalutare: le case ed i negozi che sono all’ angolo sono più facili da attaccare perchè offrono più vie di fuga.

Dotarsi di antifurto per la casa e telecamere di sorveglianza, che devono essere ben visibili al ladro. I ladri hanno poi rivelato che spesso prendono di mira più volte uno stesso appartamento perchè hanno già una stima delle misure di sicurezza previste e di come è fatto.

Cosa vanno a controllare i ladri una volta dentro casa: la prima stanza che visitano è sempre la camera da letto principale dove ci si aspetta di trovare cose di valore. Si guarda per prima cosa il como’ poi si passa al comodino, al letto e all’armadio. Ci si dirige poi nel soggiorno. Conviene sempre quindi lasciare qualcosa di valore in bella mostra, qualcuno potrebbe accontentarsi di quello e scappare via. La stanza dei bambini è quella che viene visitata per ultima perchè si presuppone che non ci siano oggetti di valore.

Lo studio completo è disponibile in inglese a questo indirizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *