Migliorare la difesa di casa e giardino

Migliorare la difesa di casa e giardino 4.60/5 (92.00%) 6 voti

Buondì,

vivo in una casetta  non molto grande con un giardino semiperimetrale. La mia casa  si sviluppa su due livelli, al piano terra ci sono tre finestre, un balcone e la porta d’ingresso, mentre al piano di sopra ci sono due balconi e due finestre che guardano ill giardino.

Sia le finestre che i balconi sono dotati di  sensori anti intrusione, mentre all’interno ho predisposto, in  punti strategici,  sensori volumetrici.

Mi chiedo, quindi,  se  il sistema di sicurezza predisposto è sufficiente e se posso aggiungere  sistemi d’allarme anche in giardino.

Secondo il vostro parere,  meglio installare  le telecamere o le barriere? Su queste ultime però nutro diversi dubbi perchè penso che l’eventuale passaggio di animali possa far scattare l’allarme di continuo.

Cordialità

Marco

 

Ciao Marco,

Ho avuto modo di esaminare l’impianto di allarme  da te realizzato, con particolare riferimento alla difesa perimetrale e volumetrica della tua casa, ottenuta  attraverso l’adozione di sensori  idonei alla difesa e ritengo che in questo modo tu abbia centrato l’obiettivo di  protezione globale dell’immobile.

Condivido, come detto,  innanzitutto la  tipologia  pro-area dei sensori scelti (sensori perimetrali e sensori volumetrici) e la loro collocazione, rilevando tuttavia, a mio avviso,  alcune peculiarità che  potrebbero  incrementare  il rapporto efficacia/efficienza dell’impianto d’allarme predisposto a tutto vantaggio della sicurezza.

In particolare, credo che l’aggiunta alla tua centrale di allarme  di un combinatore telefonico gsm che ti informi tempestivamente,   unitamente a due sirene (una interna ed una esterna) possano accrescerne la protezione della tua dimora, allineandole  alle tue esigenze di sicurezza. (Non disdegnerei,  inoltre,  l’effetto deterrente di una ulteriore finta  sirena in bella vista)

Questione  più delicata quella che riguarda il posizionamento e la tipologia dei sensori di allarme deputati alla protezione perimetrale della tua abitazione, per la quale  dovresti,  innanzi tutto, osservando l’area da proteggere, individuare l’eventuale  presenza di fattori di disturbo  quali vento, alberi  o animali domestici,  il cui transito possa disturbare  il regolare funzionamento dei sensori  d’allarme installati.

Dovrai, infine,  valutare se  risultino sufficienti   barriere  e/o sensori  d’allarme tradizionali oppure si renda necessaria l’adozione di tecnologie di protezione casa    leggermente più sofisticate come, ad esempio, l’impiego di sensori pet-detection (individuano la presenza di animali di piccole/medie dimensioni ed impediscono inneschi  da questi provocati), unitamente a telecamere di ultima generazione dotate di motion-detection (che entrano in funzione appena rilevato un movimento).

Rammenta  infine la possibilità di utilizzo della funzione di preallarme esistente che può essere  collegata ad esempio alle luci esterne della tua abitazione in modo da ottenere  un proficuo margine di vantaggio in caso di tentativi di effrazione  per informare tempestivamente le forze dell’ordine.

One thought on “Migliorare la difesa di casa e giardino

  • 1 settembre 2016 at 14:12
    Permalink

    cosa si intende per preallarme?

  • 2 settembre 2016 at 22:06
    Permalink

    Cosa intendi per preallarme?

  • 12 settembre 2016 at 14:36
    Permalink

    Generalmente con il preallarme parte solo la chiamata ma non suona la sirena.
    In questo modo si viene avvertiti ma non si innesca il processo completo di allarme.

  • 13 settembre 2016 at 10:05
    Permalink

    Generalmente il preallarme genera solo una telefonata ai numeri memorizzati in centrale.

  • 20 settembre 2016 at 22:23
    Permalink

    Il preallarme è comodissimo e lo consiglio anche per chi vuole abituarsi piano piano all’allarme.. un saluto

  • 29 settembre 2016 at 08:43
    Permalink

    Ciao, secondo me un ottimo impianto per un abitazione come la tua su più livelli deve essere il più completo possibile senza lasciare nulla di scoperto.

  • 1 ottobre 2016 at 10:01
    Permalink

    Guarda, secondo me, acquistando prodotti di buona qualità potrai sicuramente proteggere l’esterno della tua casa con una combinazione telecamere/barriere.
    Attento al soleggiamento ed alle zone ombrose.

  • 5 ottobre 2016 at 21:24
    Permalink

    Ottima idea, devo abituarmi a questo nuovo strumento, ma credo che lo aadotterò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *