IP camera per il controllo della casa da internet

IP camera per il controllo della casa da internet

Domanda:

Buon pomeriggio,

ultimamente ho letto che in commercio c’è una telecamera di videosorveglianza che grazie ad una speciale tecnologia mi permette di poter controllare il mio immobile direttamente e comodamente da internet, anche e soprattutto quando mi trovo lontano da casa. Sono molto interessato a questo apparecchio, dove posso reperirlo? Quali sono i vantaggi nel suo impiego?

Grazie tante per l’attenzione, per la disponibilità e per la risposta che riceverò!

Un saluto

Lorenzo

Risposta:

Buon pomeriggio Lorenzo,

se il tuo scopo è quello di sorvegliare l’abitazione, o ancora il giardino, l’ufficio, il garage e così via, il tutto H 24 tramite la rete internet anche e soprattutto quando sei lontano, la tecnologia che fa per te è quella alla base del funzionamento della IP camera. La tecnologia IP, infatti, ti permette di sorvegliare i beni ai quali tieni visionando le immagini da un qualunque collegamento internet o eventualmente, su determinati modelli, anche attraverso il telefono (quello che ti seguito si seguito lo fa). Puoi accedere a questo tipo di dispositivo rivolgendoti all’azienda Mondialtec, detentrice del miglior prodotto, poiché altamente professionale e soprattutto auto installante. In questo modo, diversamente dalle telecamere IP delle altre aziende concorrenti, non dovrai diventare matto per effettuare la programmazione (un bel vantaggio direi). In più, vengono proposti tantissimi modelli: telecamere piccole, grandi, per la visione notturna e tanto altro ancora, oltre al fatto che sono dotate anche di un software IP che permette di gestirle e registrare. Pertanto, se vuoi metterti in mani sicure ed avere la massima comodità ed efficienza, ti consiglio di rivolgerti a loro (hanno anche un negozio ed un buon servizio di assistenza pre e post vendita).

Di seguito ti propongo un piccolo approfondimento sulla IP camera professionale senza fili da interno con PIR di movimento: questo dispositivo (che registra video e foto su memoria micro sd sino a 128 GB), garantisce un livello di risoluzione con due megapixel in Full HD 1080 p per immagini nitide e cristalline. In più, tramite il rilevatore PIR incorporato, nel caso venga rilevato un movimento nell’ambiente controllato, la telecamera trasmette un alert sul tuo cellulare o via mail: in questo modo potrai intervenire tempestivamente ed avere tutto sotto controllo. Il collegamento è wireless, quindi senza fili, così da non dover avere a che fare con cavi in giro ed interventi di muratura per farli passare (questa tipologia di sistema, inoltre, dispone anche di un collegamento filare per qualsiasi necessità o evenienza). Grazie all’applicazione dedicata per il collegamento a distanza su Smartphone Android e iPhone, avrai la possibilità di visualizzare le registrazioni in diretta da qualunque luogo, il tutto comodamente dal cellulare. Oltre a ciò, con il collegamento P2P Cloud puoi installare la telecamera senza avere chissà quali competenze in fatto di videosorveglianza o di informatica, in quanto tutto è automatizzato. Infine, l’IP camera, grazie alla dotazione di led a raggi infrarossi, ti consente il grande vantaggio di videosorvegliare l’intera zona di visione anche in situazioni in cui la luce scarseggia o è totalmente assente, quindi al buio.

Sistemi di videosorveglianza con controllo remoto da centrali operative: cosa sono e come funzionano

Sistemi di videosorveglianza con controllo remoto da centrali operative: cosa sono e come funzionano

Per monitorare e tenere sotto controllo alcune aree, locali, edifici, case private e istituti bisogna utilizzare dei sistemi di videosorveglianza sicuri e professionali che possano garantire la sicurezza in queste determinate aree sensibili che necessitano di particolari accorgimenti. Nella maggior parte dei casi, infatti i sistemi di sorveglianza sono ideati e progettati in maniera professionale al fin di poter garantire la totale sicurezza delle zone che per la loro posizione o per il tipo di struttura da sorvegliare, hanno bisogno di avanzati strumenti di sorveglianza che non solo hanno come funzione principale quella di essere un deterrente. In questi contesti la presenza di apparecchiature attraverso alla videosorveglianza hanno il duplice compito di adempiere alla funzione di deterrente e quello più specifico in questi casi, di fungere da occhio tecnologico in grado di captare ogni dettaglio di quello che accade nell’area circostante.

Se si vuole spiegare in maniera più semplice ciò che accede quando si istalla una strumentazione di videosorveglianza professionale, si potrebbe indicare come entra in funzione ed il suo ruolo all’interno di un’abitazione. Si è parlato di 2 funzioni cardine, una deterrente, l’altra di impressione delle immagini su supporto. I probabili criminali, notando la presenza delle videocamere potrebbero ripensarci e non tentare più di entrare all’interno per un furto. In questo caso entra in gioco la prima funzione, quella delle telecamere di sorveglianza che sono deterrenti contro i malviventi. Gli strumenti di videosorveglianza registrano anche tutto quello che accade nel raggio di visibilità della telecamera stessa. Se il malvivente non si è fermato davanti alla presenza delle telecamere, lascerà tracce di sé attraverso le immagini video registrate da queste ultime. Dal momento in cui le registrazioni lasciano esiti positivi, si passa all’identificazione del malvivente dopo che ha effettuato l’attività criminosa. Esistono anche sistemi di Videosorveglianza aventi collegamenti in tempo reale e diretti con le centrali operative nelle quali si è in costante contatto con un operatore che attraverso il monitoraggio sorveglia, prevenendo, ove possibile, che l’atto criminoso sia messo a segno.

SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA CON CONTROLLO REMOTO
Oltre ai sistemi di sorveglianza citati sopra, rivestono una particolare importanza I sistemi di videosorveglianza che prevedono un monitoraggio avente controllo remoto e solitamente vengono utilizzati da Multinazionali e Pubbliche Amministrazioni.
Solitamente le Multinazionali istallano questi sistemi di videosorveglianza remoto per proteggere i siti aziendali, i propri dati sensibili nonché gli oggetti che possono essere presi furtivamente.
Generalmente questi sistemi di videosorveglianza sono collegati costantemente alle Centrali Operative attive della Polizia Locale e della Questura e, come già spiegato prima, sono in grado di garantire un monitoraggio costante e continuo per prevenire furti e irruzione nei locali e nelle aree in cui sono stati istallati.
In questi casi un operatore viene posizionato di fronte al monitor che proietta costantemente le immagini di quello che accade nel raggio di visibilità del sistema di videosorveglianza, egli vigila sulla corretta funzionalità della telecamera al fine di individuare immediatamente anche un eventuale malfunzionamento della stessa provvedendo così anche al ripristino e alla riparazione. Ma il suo operato non si esaurisce con questo, le sue competenze riguardano molto altro ancora. Nel caso in cui si istallano telecamere meccanicizzate, queste vengono guidate e governate dagli operatori specializzati e professionalmente formati ed in grado, quindi di saperle controllare nel migliore dei modi. Tra i sistemi di videosorveglianza, i più versatili tra quelli a controllo remoto sono le telecamere di videosorveglianza meccanizzate di tipo non fisso, per meglio intenderci, le telecamere che riescono a compiere un movimento di 360 gradi, effettuare importanti zoom che la rendono capace di catturare piccolissimi dettagli e all’occorrenza scattare delle fotografie e dei fermo immagini di buona qualità. Gli operatori preposti al controllo e al monitoraggio di ognuno di questi sistemi di videosorveglianza, utilizzando il controller della telecamera potrà scoprire importanti informazioni che porteranno alla prevenzione o all’impedire sul nascere eventuali istruzioni criminose in pubbliche aree o proprietà private. Questi sistemi dalla tecnologia sempre avanzata sono in grado giorno dopo giorno di operare per la garanzia totale della sicurezza, grazie al quale nulla sfugge al loro occhio.

Considerando ciò che si sta vivendo negli ultimi anni, la ricerca della sicurezza è un tema di primaria importanza per tutti, anche per le Amministrazioni Comunali. Esse, sempre più di sovente si stanno sensibilizzando nell’adottare quest’arma importantissima che ti riesce a controllare perfettamente il territorio nel quale è posizionata. Grazie a questa nuova consapevolezza e alla sensibilizzazione sempre maggiore che si ha, l’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza con controllo remoto dalle Centrali Operative di Polizia e Questura, ha determinato ed evidenziato una netta inversione di tendenza. Le città costantemente controllate da questi occhi bionico, evidenziano un numero sempre inferiore di atti vandalici e comportamenti criminosi pubblici. L’eventuale malintenzionato, sapendo di essere controllato a distanza e in tempo reale, registrato nei video e perciò riconoscibile ed identificabile, penserà più attentamente se compiere l’atto vandalico o criminoso o desistere dalle sue intenzioni. Dalle statistiche di settore risulta infatti che Amministrazioni Comunali, le Pubbliche Attività e le Aziende che di avvalgono di questi sistemi di sicurezza, evidenziano una netta diminuzione di furti e atti vandalici a favore di un miglioramento sensibile della situazione in queste realtà che si sono dotate di sistemi di videosorveglianza con controllo remoto da Centrali operative.

Videosorveglianza: i vantaggi del controllo da remoto

Videosorveglianza: i vantaggi del controllo da remoto

Nell’era contemporanea, come ben si sa, Tablet e Smartphone sono sempre più protagonisti delle nostre vite: tutto, oggigiorno, risulta più smart, semplice e possibile. Anche il settore dei sistemi per la videosorveglianza ha allargato da un bel po’ le prospettive in direzione delle svariate possibilità che la tecnologia è capace di offrire a tutti. Per esempio, il controllo a distanza della propria casa fa toccare livelli di serenità e di sicurezza notevolmente elevati, non soltanto per ciò che riguarda le abitazioni private ma anche per gli ambiti professionali come i negozi, gli uffici, le aziende, i locali commerciali e così via. Smartphone e Tablet ci forniscono la capacità di godere, in modo intuitivo, di servizi che in passato non si potevano neanche immaginare; lo stesso discorso vale per gli impianti di videosorveglianza, in quanto questi dispositivi, in passato appannaggio di poche realtà, attualmente consentono a tantissimi utenti di monitorare le case o le attività commerciali da remoto, perfino da altri Stati. Tutto ciò risulta possibile, per l’appunto, grazie al controllo a distanza, che estende di gran lunga il grado di sicurezza e dà l’opportunità di avere sott’occhio l’edificio usando pochi ma semplici apparecchi.

Dopo aver definito il tipo di monitoraggio da remoto che si vuole ottenere per sorvegliare e proteggere la casa, per realizzare il controllo a distanza risultano indispensabili due dispositivi, ossia un Network Video Recorder e le telecamere IP (Internet Protocol), ovvero delle videocamere che si collegano alla rete sia locale che Internet attraverso un cavo Ethernet oppure tramite la modalità wireless (senza fili); detto ciò, basterà configurare la rete con i parametri IP, utilizzando il proprio router o modem. A questo punto c’è una precisazione da fare, ossia che le telecamere più recenti risultano sì più costose, ma al contempo sono in grado di consentire una comunicazione diretta con lo Smartphone ed il Tablet anche aggirando l’utilizzo del modem oppure del router. Tutto ciò dà al proprietario di avere sotto controllo, ventiquattro ore su ventiquattro, quello che accade in casa a 360 gradi.

Vediamo ora quali sono le possibili modalità di controllo da remoto: in questo contesto, moltissimo dipende dal tipo di telecamere di videosorveglianza, ad esempio le telecamere IP di fascia bassa permettono all’utente di vedere le immagini in tempo reale sia su Smartphone che su Tablet, ma in tale circostanza la connessione alla rete internet degli apparecchi mobili deve essere alquanto potente per poter consentire la buona riuscita dello streaming video. In alternativa ci sono le telecamere IP, sia nella versione Bullet che in quella Dome, che consentono di zoomare, inquadrare i piccoli dettagli, scattare i fermo immagine e roteare per via della dotazione di determinati software che vengono forniti al momento dell’acquisto. In questo caso, sia lo Smartphone che il Tablet divengono il vero e proprio terminale tramite il quale gestire le telecamere e monitorare la struttura a distanza. Infine, sono da annoverare anche le telecamere di fascia elevata, le quali si azionano in maniera automatica riconoscendo il movimento e permettendo anch’esse il controllo a distanza.